Gli aminoacidi glucogenetici la forma più potente dei BCAA

Il metodo piu’ sicuro per aumentare la forza e la massa muscolare e di conseguenza le proprie prestazioni e’ senza dubbio l‘allenamento ad alta intensità.
Il problema di ogni duro allenamento e’ l’accentuato catabolismo muscolare che comporta un inibizione della sintesi delle proteine nel muscolo, portando in moltissimi caso ad un assenza dei risultati per i quali si e’ lavorato duramente.
Ed e’ proprio per questo, che per esperienza, vi consiglio gli aminoacidi glucogenetici.
Vediamo insieme di cosa si tratta…

immagine di aminoacidi glucogenetici

A cosa servono gli Aminoacidi Glucogenetici? Te lo spiego

Gli aminoacidi glucogenetici hanno di base gli aminoacidi ramificati, di cui conoscete le loro proprietà e spero abbiate letto tutti i miei articoli a riguardo, I quali sono legati a due importantissimi aminoacidi (Alanina, glicina e glutammina)

In questo post voglio dare importanza all’Alanina e alla glicina, infatti questi generosi aminoacidi sono molto amici dei bcaa e si sacrificano per loro trasformandosi in glucosio, diventato molto importante durante l’allenamento dove i livelli si abbassano, evitando così il catabolismo degli aminoacidi ramificati che saranno quindi impegnati nel costruire e riparare il muscolo e non appunto nella trasformazione di glucosio.

E’ la glutammina? Perché viene inserita nella formula degli aminoacidi glucogenetici?
Questo perché la glutammina e’ l’aminoacido principale e più presente nel tessuto muscolare ed e’ ormai più che noto per aver dimostrato la sua importanza nella regolazione della sintesi proteica favorendo il processo anticatabolico.

Quando utilizzare gli aminoacidi glucogenetici?
Grazie alla loro carenza carboniosa, gli aminoacidi glucogenetici possono essere trasformati totalmente o in parte, in intermedi del ciclo di krebs (qui si entra in biologia argomento molto delicato di cui parlerò in un prossimo articolo) o in piruvato ed e’ per questo che li consiglio dove si può innescare il processo di catabolismo amminoacidico e quindi:

– In un digiuno prolungato
– In diete di definizione ad esclusione di carboidrati proprio perché vengono trasformati in glucosio impedendo la depletazione delle scorte glicogeni epatiche e muscolari
– Stress molto forte
– Superallenamenti fisici
– Squilibri amminoacidici
– Durante un’attività di tipo aerobica come la corsa.

Grazie per la vostra attenzione e a presto!
Nel prossimo articolo parlerò dei famosi pool di aminoacidi tanto apprezzati dai Body builder e tanto discussi. Parlerò di valore biologico e di idrolizzati e delle ormai diffuse proteine della carne.

Incoming search terms:

2 Comments

  1. Ping from Aminoacidi Ramificati in Capsula o in Compresse? Gli Effetti | Aminoacidi Ramificati e BCAA - A Cosa Servono?:

    […] Aminoacidi Ramificati: Quando Assumerli? Gli aminoacidi glucogenetici la forma più potente dei BCAA » […]

  2. Ping from Qual’è la reale funzione del pool di aminoacidi? | Aminoacidi Ramificati e BCAA - A Cosa Servono?:

    […] Ramificati a Cosa Servono? « Gli aminoacidi glucogenetici la forma più potente dei BCAA Citrullina, HMB e mTOR per mettere massa muscolare! » […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *