Ma alla fine cosa sono questi Aminoacidi?

Gli aminoacidi sono i costituenti elementari delle proteine. 20 aminoacidi sono quelli base ovvero a partire dai quali si ottengono tutti gli altri (oltre un centinaio di aminoacidi).

Solo 8 pero’ dei 20 sono aminoacidi essenziali per l’alimentazione umana ovvero quelli che non siamo in grado di produrre da soli con le varie vie metaboliche ma che dobbiamo necessariamente ingerire con l’alimentazione; questi sono: isoleucina, leucina, valina, metionina, lisina, fenilalanina, treonina, triptofano.

 

E’ intuitivo quindi che la migliore integrazione possibile e’ quella di avere: un integratore costituito dagli 8 aminoacidi essenziali; in forma libera e quindi prontamente assimilabile; le proporzioni devono essere piu’ simile possibile al tasso di perdita dei vari aminoacidi essenziali nel muscolo dopo un allenamento intenso. Attualmente l’integratore di aminoacidi essenziali ottimale è il BIG ONE (clicca qui)

Aminoacidi ramificati (Leucina, Isoleucina, Valina) sono fra i nutrienti più efficaci, hanno un notevole potere anabolico-anticatabolico ed energetico. Anche i sedentari giovano dall’utilizzo di tali prodotti; per essi e’ consigliabile un dasoggio di 0.5/1.0 gr di aminoacidi ramificati per 10Kg di massa magra; per gli atleti il discorso deve essere personalizzato in base ad attivita’, eta’ e grado di allenamento ma non dovrebbe superare i 2.5 gr per 10Kg. Fondamentale per la conservazione ed esaltazione della massa magra.

Alanina & Glicina: Durante gli esercizi più intensi vi è un elevatissimo utilizzo di questi aminoacidi che intervengono direttamente nella via metabolica del glucosio fornendo energia supplementare al muscolo aminoacidi glucogenetici.

Lisina: altro aminoacidi particolarmente importante quando l’attivita’ fisica e’ intensa; il suo migliore utilizzo e’ la combinazione arginina-pyroglutammato+lisina HCL.

La Glutammina è uno dei più importanti aminoacidi nel nostro organismo nonostante non sia essenziale. E’ un importantissimo nutriente per il cervello e può migliorare le funzioni cerebrali. Ha proprietà anticataboliche e favorisce il recupero. Aumenta il volume cellulare portando con sè acqua ed altri nutrienti (aminoacidi, etc..) all’interno delle cellule e perciò migliora il metabolismo proteico, creando migliori condizioni per la sintesi di nuovo tessuto muscolare. Le dosi giornaliere possono variare da 3g fino a 15 g. Anch’essa e’ un aminoacido glucogenetico. Fondamentale per la conservazione ed esaltazione della massa magra.

L’Ornitina: E’ un intermedio nel metabolismo dell’arginina ed una sua forma OKG (ornitina alfa chetoglutarato) e’ molto piu’ attiva e preserva gli aminoacidi ramificati che compongono il tessuto muscolare, nel caso in cui questi fossero richiesti per generare glutammina. L’OKG facilita l’eliminazione dell’ammoniaca e dei cataboliti azotati in eccesso (tipici degli allenamenti intensi) e ha quindi proprietà anticataboliche. Fondamentale per la conservazione ed esaltazione della massa magra.

L’Arginina: La forma più attiva è l’Arginina HCl e anche’ssa ha spiccate proprieta’ anticataboliche. E’ un aminoacido molto importante nella costruzione delle proteine della testa dello spermatozoo; pertanto in cicli molto intensi di allenamento pare abbia un ottimo ruolo sulla fecondita’ maschile. Fondamentale per la conservazione ed esaltazione della massa magra. Ottimo in associazione con ramificati e glutammina + OKG.

La Carnosina: è un buon tampone dell’acido lattico ed ha attività antiossidante. E’ costituita da due aminoacidi legati: b-alanina e istidina.  

La Carnosinaeffettivamente riduce il bruciore muscolare conseguente ad intensi allenamenti migliorando tangibilmente le prestazioni atletiche. Oltre all’azione antiossidante, la carnosina è efficace nel bloccare le dannose reazioni tra zuccheri e proteine (glicolizzazione) all’interno dell’organismo. Queste reazioni sono fra le principali cause dell’invecchiamento e degenerazione cellulare. La carnosina è l’unico nutriente naturale conosciuto con questa proprietà. La carnosina è uno dei nutrienti più efficaci nel migliorare le prestazioni atletiche ed è un utilissimo nutriente con azione antiossidante e anti glicolizzazione, purtroppo il costo di produzione ancora elevatissimo di questo nutriente ne rallenta la sua diffusione.

Incoming search terms:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *